Reggio Calabria
 

Il viceministro Ascani a Reggio Calabria: “Dobbiamo dare un'istruzione all'altezza delle necessità di questo territorio spesso lasciato solo”

"Ho la fortuna di occuparmi di scuola, il luogo dove i sogni dei ragazzi dovrebbero diventare realtà e prospettive concrete". Ha esordito cosi il vice ministro all'Istruzione Anna Ascani in visita a Reggio per la giornata conclusiva degli Stati Generali delle Politiche Giovanili della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Una iniziativa dove il vice ministro Ascani ha portato una ventata di ottimismo per i tanti giovani accorsi alla kermesse promossa dal settore 5 della MetroCity, guidato dal dirigente Francesco Macheda sotto l'egida del consigliere delegato Antonino Castorina.

"Quello che noi stiamo facendo è investire per dare ai ragazzi le opportunità che in questa terra spesso non trovano per le quali si allontanano, lasciando questa terra più povera. Dobbiamo dare un'istruzione all'altezza delle necessità di questo territorio, molto ricco ma spesso lasciato da solo" ha proseguito Ascani.

"Da giovane non posso che apprezzare e sostenere il lavoro che sta svolgendo Antonino Castorina alla guida delle politiche giovanili della città Metropolitana. Un giovane che da sempre lavora per rendere la propria realtà migliore di come l'ha trovata" ha concluso il vice ministro all'Istruzione.

Dopo le esperienze narrate dal consigliere d'amministrazione dell' Università per Stranieri "Dante Alighieri" di Reggio, Francesco Danisi che ha posto l'accento sulle difficoltà dei giovani reggini, spesso costretti a emigrare per trovare realizzazione ai propri sogni, sono intervenuti lo stesso dirigente alla formazione Macheda, la coordinatrice di Anci Metropolitana, Miriam Idone, la presidente della commissione politiche giovanili Adele Briganti e il consigliere degli studenti della Mediterranea di Reggio Calabria, Luca Cristarella.

Il consigliere delegato al Bilancio e alle Politiche Giovanili, Antonino Castorina ha sottolineato "la strada intrapresa dalla città Metropolitana per ridare speranza e strumenti ai giovani reggini. Dal bando MetropolIdea ai nuovi corsi di formazione professionale gratuiti messi a disposizione dei cittadini. Vogliamo riportare la normalità a sistema. Vogliamo mettere i nostri giovani alla pari di tutti gli altri coetanei del paese. Con il percorso intrapreso con il settore formazione e con il sostegno del vice ministro Ascani, riusciremo a rimettere i nostri giovani nelle condizioni di non essere costretti ad andare via da casa per realizzarsi lavorativamente"