Reggio Calabria
 

Partecipata assemblea dei lavoratori di Castore nei locali della sede operativa di Condera. Gli auguri di buona Pasqua e una gradita sorpresa, per chi avesse ancora dubbi: si va avanti!

Castore 19 aprile rcCastore sta crescendo e da grande vuole essere un cittadino modello. Lo vogliono fortemente tutte le sue cellule, che sono fondamentalmente i dipendenti, 71 ad oggi complessivamente. Lo vuole con altrettanta passione il suo cervello, fatto di un amministratore brillante e di un corpo direttivo e amministrativo dinamico, che assolve quotidianamente al proprio ruolo, mettendo in campo tutta la propria preparazione, esperienza e creatività.

Castore lavora sodo ogni giorno perché la città, cui serve, realizzi finalmente il diritto ad avere quei servizi che per lungo tempo le sono stati negati. È fiducioso Castore, ci crede perché chi opera, con impresso sulla tuta da lavoro il suo logo, crede nella missione che l'Amministrazione Comunale di Reggio Calabria ha affidato alla neonata società in house: indubbiamente complessa, ardua, ma non impossibile.

"Quando ci siamo scambiati gli auguri alla vigilia di Natale speravo, ma non vi nascondo, con un certo pessimismo, che a Pasqua ci sarebbero stati nuovi dipendenti ai quali fare altrettanti auguri" dice oggi, gradito ospite nell'assemblea dei lavoratori convocata dalle RSA aziendali, l'Amministratore Unico Dott. Giuseppe Quattrone. "Cresciamo e continueremo a farlo rimanendo uniti, come lo siamo stati fino ad oggi, io ci metto la faccia, perché so di avere alle spalle un compagine affidabile, quale voi siete". È un clima di grande familiarità quello che si respira in azienda. Sono gli stessi RSA che spronano i dipendenti a non demordere, a continuare con lo stesso spirito di sacrificio con il quale sino ad oggi hanno dimostrato di saper rispondere alla chiamata della città.

 

Castore 19 aprile"Le parole d'ordine devono essere professionalità" dice ai colleghi Giovanni Giordano RSA FISASCAT "e senso di responsabilità, di modo che ognuno sia parte attiva e contribuisca ad evitare che si verifichino odiosi sprechi di materiale ed allo stesso tempo esegua la propria opera con tutti i crismi della regola d'arte". Un chiaro invito, senza distinzioni di ordine gerarchico ad esercitare il diritto/dovere di contribuire ognuno, con buone pratiche ed intuizioni, al miglioramento degli standard di qualità che man mano cominciano a delinearsi possibili.

Uno degli obiettivi irrinunciabili è quello di costruire insieme una credibile buona reputazione attraverso un percorso fatto di quotidiano impegno ai massimi livelli ottenibili e, grazie all'opportunità di poter oggi comunicare attraverso i social network, dando contezza agli utenti di cosa si fa e di come lo si fa. "Una storia del tutto inedita nel panorama dei servizi locali qui a Reggio", interviene Maurizio Mallamaci RSA CGIL, "quella, finalmente, di ritrovarsi a collaborare con un manager sensibile alla fondamentale importanza della comunicazione pubblica" incitando i colleghi che hanno sposato a pieno dal primo momento il progetto della pagina social su facebook, in cui dare evidenza degli interventi effettuati con tanto di video e foto, a continuare a credere e contribuire a questa attività che sta riscontrando grande seguito presso il pubblico, con trasparenza, al fine di realizzare l'obiettivo di un pieno coinvolgimento dei cittadini, destinatari dei servizi, che devono vedere in Castore non già l'ennesimo spreco di risorse pubbliche, bensì un valore aggiunto irrinunciabile per chi ambisce vivere in una città che ha tutte le carte in regola per divenire moderna ed efficiente. Un inizio, anche questo, in vista di un più organico piano di comunicazione che è in fase di elaborazione.

Il Dott. Quattrone ha rassicurato i partecipanti rispetto alle recenti notizie stampa, peraltro prontamente smentite, invitando tutti a non lasciarsi demotivare da sentito dire e notizie provenienti da ambienti che non siano quelli ufficiali ed aziendali e, comunque, far sempre riferimento alla sua persona per qualunque dubbio, in ognuno, possa sorgere in merito all'andamento gestionale. Dal canto loro Bruno Tomaselli e Daniele Licastro, RSA UIL TRASPORTI, sono intervenuti sulla criticità principale, quella del ritardo nella corresponsione delle retribuzioni, consigliando i colleghi di aver pazienza e chiedendo loro di concedere all'azienda la fiducia necessaria, nella consapevolezza che questa irregolarità discende purtroppo da una contingenza relativa alla situazione di bilancio del socio unico Comune, che tutti si spera possa trovare soluzione nel brevissimo periodo.

Un contesto sereno, quello in cui si è svolta questa assemblea dei lavoratori, in un'azienda che assume sempre più un'impostazione moderna e reticolare, distante da vecchie e desuete concezioni puramente piramidali viste in passato, in cui l'amministratore delegato era un deus incontestabile che non sentiva minimamente il dovere di partecipare, con la dovuta trasparenza ai dipendenti, le avversità, ma anche i risultati e gli obiettivi positivi conseguiti in un'assemblea che altrimenti si sarebbe svolta in tutt'altro clima e avrebbe visto i lavoratori non gratificati e motivati, bensì inaspriti e demoralizzati con il sorgere di tensioni e producendo gravi ripercussioni negative, sul rendimento lavorativo degli stessi, facili a immaginarsi.

Ci si è scambiati tutti gli auguri di una serena Pasqua oggi, nella sede operativa di Condera, e in quegli abbracci e baci ognuno, simbolicamente, riteniamo abbia voluto rinnovare all'altro la propria disponibilità e serietà a costruire insieme il proprio futuro e quello della città di Reggio Calabria.

Maurizio Mallamaci