Reggio Calabria
 

Prevenzione e contrasto a reati in ambito scolastico. Implementati i servizi nelle scuole della città e della Provincia

Con l'inizio dell'anno la Polizia di Stato in collaborazione con gli Istituti Scolastici si è schierata fin da subito per il contrasto di fenomeni di devianza giovanile. Massima attenzione alla prevenzione di tutti quei fenomeni che raggiungono maggiori livelli di diffusione quali il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, il bullismo e il cyber bullismo.
In questo quadro, in tutta la città e la Provincia sono stati predisposti settimanalmente appositi servizi in tutte le scuole di ogni ordine e grado che prevedono la presenza di personale all'esterno degli Istituti Scolastici pronti a ricevere segnalazioni in ordine ad episodi idi devianza realizzati tra i banchi.
Preziosa la presenza dei cinofili all'esterno delle scuole con l'obiettivo di verificare e bloccare sul nascere episodi di spaccio di sostanze stupefacenti.

I servizi vengono preceduti da appositi tavoli tecnici in Questura che prevedono la partecipazione di rappresentanti del mondo della Scuola.
Sempre attiva inoltre è l'applicazione YouPol che permette all'utente di interagire con la Polizia di Stato inviando segnalazioni, anche anonime, relative ad episodi di bullismo e spaccio di sostanze di stupefacenti.
Dalla prossima settimana il Camper della Polizia di Stato, oltre che nelle piazze della città, stazionerà davanti le scuole con l'obiettivo di supportare le vittime di violenza di genere in quel faticoso percorso caratterizzato, nella generalità dei casi, da una forte fragilità psicologica e che tende a tenere nascoste le situazioni di rischio. L'intento è quello di favorire ed agevolare un contatto diretto con le potenziali vittime, offrendo loro il supporto di un'équipe multidisciplinare, composta da operatori specializzati della Polizia di Stato e dei Centri Antiviolenza di Reggio Calabria.