Cosenza
 

Rende (Cs), la minoranza interroga Manna: “Impianto sportivo dell’Azzurra in totale abbandono”

I consiglieri comunali Franco Beltrano, Andrea Cuzzocrea, Rosanna Ferrante, Michele Morrone, Sandro Principe, Annarita Pulicani, Domenico Talarico, hanno presentato al sindaco di Rende un' interrogazione a risposta scritta relativamente all'impianto sportivo di località Marchesino (ex Azzurra).

"Nel mese di giugno 2019 – si legge nel testo dell'interrogazione dell'opposizione comunale - veniva affidata alla società Rende Calcio 1968 Srl la concessione in gestione ed uso del suddetto impianto.

La società affidataria avrebbe dovuto realizzare le seguenti opere:
- campo di calcio regolamentare in erba sintetica;
- tribuna con capienza di circa 1000 spettatori;
- campo di allenamento in erba sintetica;
- struttura di ospitalità con spogliatoio, uffici e club house;
- ampio parcheggio da asservire alla struttura;
- area giochi per bimbi;
- area verde.

Il Rende calcio 1968 avrebbe dovuto versare, inoltre, un canone annuale di Euro 25,000.

A distanza di un anno dall'affidamento in concessione l'area dell'impianto di località Marchesino versa in un uno stato di totale abbandono;
I consiglieri chiedono di sapere le ragioni per cui a distanza di un anno non sono ancora iniziati i lavori di realizzazione delle strutture previste;

chiedono al Sindaco di Rende se non ritiene di avviare la procedura della revoca della concessione e se la società Rende calcio 1968 ha versato il previsto canone annuale di euro 25,000".