Cosenza
 

Professoressa sospesa a Palermo, flash mob de ‘La Sinistra’ a Cosenza

"Questa mattina La Sinistra di Cosenza ha realizzato un flash mob davanti al Provveditorato della città, cui ha partecipato anche il segretario provinciale della FLC-CGIL Pino Assalone, per sensibilizzare ulteriormente sulla vicenda che ha coinvolto la professoressa palermitana Rosa Maria Dell'Aria. L'ingiusta sanzione comminata alla docente rappresenta un inaudito attacco al sistema scolastico italiano che ha come propria fondamentale finalità di promuovere autonomia di pensiero e capacità di analisi ed elaborazione critica nelle nuove generazioni: si vuole fare cambiare prospettiva, funzione e natura della scuola italiana. La professoressa è colpevole, come per fortuna molte altre migliaia di suoi colleghi in tutta Italia, di interpretare bene il proprio ruolo e di attivarsi affinché negli studenti si sviluppino pensiero autonomo, cultura critica, senso civico. Gli strumenti cioè per capire e per cambiare il mondo".

"C'è chi vorrebbe invece che i giovani siano spettatori passivi, osservatori acritici di quanto avviene intorno a loro, senza un'opinione ed incapaci di qualsiasi reazione. Quello di Palermo infatti vorrebbe essere un colpo inferto ad ogni idea di partecipazione democratica che dovrebbe essere il primo fondamento della nostra Repubblica. Per questo riteniamo pericolosissimo quanto accaduto: rischia di produrre un effetto a catena che veda scatenarsi qualche solerte dirigente sceriffo, di ATP o scolastico, e intende ridurre gli spazi di democrazia nelle scuole così come in tutto il Paese. Nell'esprimere la solidarietà alla professoressa Dell'Aria, la Sinistra, che ha già presentato un'interrogazione parlamentare al riguardo, chiede l'immediato ritiro della sanzione ai suoi danni. Partecipa inoltre ad ogni iniziativa che insegnanti e studenti determineranno di operare". E' quanto si legge, in una nota, de 'La Sinistra' di Cosenza.