Catanzaro
 

Catanzaro, giovedì inaugurazione fondo librario della poetessa Giusi Verbaro

Giovedì 23 maggio, alle ore 17, presso la Biblioteca comunale "De Nobili" sarà inaugurato il fondo librario della poetessa catanzarese Giusi Verbaro con l'intitolazione della sala di consultazione a lei dedicata. In occasione dell'iniziativa che renderà omaggio ad una delle personalità culturali che hanno dato più lustro al Capoluogo, la Biblioteca ospiterà la presentazione di "Le tracce nel labirinto", il libro-testamento di Giusi Verbaro, a tre anni dalla sua scomparsa, dedicato all'esperienza della lettura poetica. Alla giornata porteranno i propri saluti il vicesindaco e assessore alla cultura, Ivan Cardamone, e il direttore della "De Nobili", Michele Marullo. Saranno presenti Marisa Fagà e Roberta Porcelli dell'Associazione Nazionale Donne Elettrici, previsti gli interventi di Loredana Marzullo di associazione Gutenberg, Alessandra Pantone, docente del Liceo classico "Galluppi", Luigi Lombardi Satriani dell'Università La Sapienza di Roma e Caterina Verbaro dell'Università Lumsa Roma, curatrice del libro. In programma anche le testimonianze di Isabella Scalfaro, Antonio Barbato, Giovanni Marziano, Rocco Taliano Grasso e Claudia Pulice. La giornata sarà arricchita dalla proiezione della video intervista di Gabriella Maleti e dal reading a cura di Salvatore Conforto e Romina Mazza.

"Lungo ed appassionante – ha commentato Cardamone - è stato il rapporto che la Biblioteca De Nobili ha instaurato con Giusi Verbaro fin dalla fine degli anni '80. Le bibliotecarie che prestano il loro prezioso lavoro ricordano, infatti, l'impegno profuso dalla poetessa per la crescita della De Nobili a cui contribuì con l'istituzione di un Premio letterario intitolato alla professoressa Nicolina Cortese Siciliano. Conosciuta ed apprezzata da grandi critici letterari, Giusi Verbaro riuscì a portare a Catanzaro ospiti importanti che diedero prestigio e autorevolezza alla città coinvolgendo le scuole del territorio. E' stato un motivo di grande orgoglio per l'amministrazione comunale poter ricevere dai figli i suoi libri e le riviste che aveva raccolto nel tempo e che in Biblioteca hanno trovato una giusta collocazione all'interno della sala di consultazione a lei intitolata. La "sezione Verbaro" può essere fruita dal pubblico dopo essere stata sottoposta alle consuete procedure biblioteconomiche e catalogata su Sebina Next, il programma di schedatura che confluisce nel Sistema Bibliotecario Nazionale e consultabile a livello nazionale. Un nuovo fondo – conclude Cardamone – che si aggiunge alle tante prestigiose e cospicue collezioni donate nel tempo da autorevoli intellettuali e studiosi e che la Biblioteca De Nobili custodisce nel suo prezioso patrimonio librario".