'Ndrangheta, villa del boss del narcotraffico diventerà sede di attività sociali: presentate tre manifestazioni di interesse

Sono tre le manifestazioni d'interesse arrivate alla Citta' metropolitana di Torino per prendere in gestione la villa di San Giusto Canavese confiscata al boss del narcotraffico Nicola Assisi. Sara' ora insediata una commissione per la valutazione dei progetti dal momento che la villa dovra' diventare sede di attivita' sociali per i prossimi sei anni. Nel mese di agosto era stata firmata l'intesa tra l'Agenzia nazionale dei beni sequestrati alla criminalita' organizzata, Prefettura di Torino, Regione Piemonte, Citta' metropolitana e Comune di San Giusto Canavese sulla destinazione dell'edificio. La Citta' metropolitana ne entrera' in possesso e la assegnera' in concessione alla miglior proposta senza scopo di lucro.