Altri Sport
 

A Siderno Regionali Individuali Assoluti e premio Bruno Ambusto

Nella ridente cittadina di Siderno nello stadio Comunale "Filippo Raciti" sabato 13 e domenica 14 luglio si sono svolti i Campionati Regionali Individuali Assoluti su pista, i Campionati Regionali di Pentathlon lanci Master, il Campionato Regionale di staffette Rag/Cad e delle gare extra riservate alle categorie Cadetti/e, Ragazzi/e ed Esordienti m/f. Con questa manifestazione va in archivio gran parte del programma del calendario estivo su pista. Un doveroso e sincero ringraziamento va fatto da parte della Fidal Calabria alla Commissione Straordinaria del Comune di Siderno, unitamente al personale che si è occupato delle manifestazioni, che con grandissima sensibilità ha sempre ospitato tutti i Campionati Regionali di Atletica Leggera e, senza il loro sostegno sarebbe stato un vero disastro per l'Atletica Calabrese.

Nella cronaca delle gare si segnala che nel Campionato Individuale Assoluto, si è voluto ricordare per il terzo anno consecutivo la memoria di Bruno Ambusto, con l'assegnazione di un premio alle migliori prestazioni tabellari maschili e femminili. A conclusione delle due giornate i premi sono stati assegnati per il miglior risultato tecnico femminile a Lucia Zaccato della ASD Corricastrovillari, conseguito nella gara dei 100m e a Giovanni Barletta nella gara dei 400m per il miglior risultato maschile. I due riconoscimenti sono stati consegnati sul campo da Francesca Mercuri dirigente dell'Atletica Olympus e nella sede regionale Fidal dalla nipote di Bruno Ambusto, Simona Ambusto.

Tra gli altri protagonisti e campioni regionali si segnalano: Tommaso Trapasso (Fiamma CZ) che doppia i 100m e 200m con i tempi di 11"69 e 23"62, Antonio Leonello (Atl. Barbas) 800m 2'04"58, Giacomo Marotta (Cosenza K42) 4'27"01 nei 1500m, Pasquale Praticò (Cosenza K42) che chiude i 5000m col tempo di 16'48"29, Concettina Saffioti (Corri con noi Palmi) 21'22"27 sempre nei 5000m. Da segnalare fuori dai titoli regionali l'ottima prestazione del marciatore reggino, in forza all'Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, Gianluca Lammendola che nei 10.000m ferma il crono a 47'42"44.

Nel pentathlon lanci corposa come sempre la partecipazione degli atleti siciliani, in cerca dei risultati validi da inserire per la classifica nazionale del Gran Prix di questo campionato. Si sono distinti Davide Luca SM35 (G.S. Indomita) 2129 punti, Francesco Longo SM45 (Atl. Villafranca) 2841 punti, Antonio Vaccari SM55 (Atl. Cosenza) 3555 punti campione regionale di categoria, Riccardo Calabrese SM50 (Pol. Europa Messina) 2627 punti, Salvatore Pellegrino SM60 (Atl. Villafranca) 2576 punti, Calogero Scordino SM70 (SG La Punta) 3842 punti, Giuseppe Di Stefano SM75 (SG La Punta) 3260 punti, per le donne Maria Grandinetti SF55 (Atl. Cosenza) 3673, campionessa regionale. Il titolo regionale della categoria SM60 è stato appannaggio di Agostino Palmieri (Lib.Lamezia) con 2090 punti e nuova miglior prestazione di categoria, mentre per gli M75 vince il titolo Giuseppe Ammendola (Atl.Amatori Reggio) con 2833 punti

La staffetta 3 x 800m schierata dall' Atletica Gioia Tauro del prof. Antonio Ferro, con gli atleti Luigi Martino, Mattia Saccà e Andrea Martino, col tempo di 7'35"94 stabiliscono il nuovo primato regionale, nella stessa gara bene anche la staffetta dell'Atletica Barbas (Gentile, Scappatura e Zuccalà) che chiude col tempo 7'37"74, anche loro al di sotto del precedente record.

Nelle gare extra si segnala il 16,57 metri nel lancio del peso del cadetto Vitaliano Rappoccio (Atl. Olympus) che consolida la leadership nazionale e si porta a un solo centimetro dal record regionale; ottime le prove della catanzarese Rossella Mondilla (Fiamma Catanzaro) che domina negli 80m (11"36) ed ne 300m (44"15) e del reggino Alessandro Vitale (Sporting Club) anche per lui due vittorie 80m (9"69) e 300m (39"40).