Reggio Calabria
 

Maria Antonietta Rositani, la Regione Calabria si costituisce parte civile nel processo

rositani maria antonietta okLa Giunta regionale nella seduta odierna ha deliberato di dare mandato all'avvocatura regionale per la costituzione di parte civile da parte della Regione Calabria nel processo che vede come parte offesa Maria Antonietta Rositani.

"Lo avevo promesso in campagna elettorale – ha detto il presidente della Regione Jole Santelli. Oggi l'ho fatto".

Circa un anno fa, Rositani aveva riportato ustioni gravi dopo che l'ex marito, Ciro Russo, le aveva dato fuoco a Reggio Calabria.

Evaso dai domiciliari a Ercolano, in Campania, dove stava scontando la condanna per maltrattamenti in famiglia nella casa dei genitori, Russo aveva percorso oltre 500 km con l'obiettivo di mettere a segno la vile aggressione ai danni della vittima. Giunto in via Frangipane, l'ex marito ha aperto lo sportello dell'autovettura nella quale era presente Maria Antonietta, spargendo del liquido infiammabile, per poi generare le fiamme.

Il 42enne si era dato alla fuga a bordo di un'auto. Le ricerche delle forze dell'ordine per il tentato omicidio si concluderanno il giorno dopo, con l'arresto di Russo, nei pressi di una pizzeria in via Melacrino.