Reggio Calabria
 

Reggio Calabria, il cordoglio di Falcomatà per la morte di Paolo Marcianò

«Con la morte di Paolo Marcianò, dirigente esemplare di una delle associazioni più importanti dell'intero tessuto sociale cittadino, Reggio Calabria perde uno dei suoi figli migliori che ha fatto dell'altruismo e della solidarietà un autentico stile di vita. In questi anni, ho avuto modo di conoscerlo personalmente ed è stato un onore condividere idee e iniziative con un brav'uomo che ha rappresentato un vero e proprio esempio per molti giovani, testimone fedele di un'umanità sempre più necessaria».

Così, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà che ricorda: «Nel suo lungo impegno al fianco degli altri, rettitudine e bontà d'animo sono state le qualità che ne hanno contraddistinto ruolo e personalità sia nell'esecutivo nazionale sia nella vice presidenza regionale dell'Avis».

«Padre della sede pellarese dei donatori di sangue – conclude - le spiccate doti etiche da sempre dimostrate gli sono valse il riconoscimento di Cavaliere della Repubblica. Mancherà all'Avis e a tutti noi. Giunga il mio più sentito cordoglio e quello dell'intera Città alla famiglia di Paolo Marcianò ed agli amici, dirigenti e volontari dell'Avis Reggio Calabria».