Reggio Calabria
 

Reggio Calabria sommersa dai rifiuti, Paris: “Trovare soluzione per scongiurare bomba ambientale e sanitaria”

"Reggio Calabria e molti comuni della Città Metropolitana sono sommersi di rifiuti sia a causa del mancato ritiro da parte dell'Avr sia per la difficoltà di conferimento presso le discariche calabresi. Vedere una città sporca ed in ginocchio per l'ormai insostenibile massiccia presenza di spazzatura in ogni angolo delle nostre vie e le "micro discariche condominiali" soprattutto per i cittadini che pagano regolarmente la Tari, non può non obbligare gli amministratori pubblici a qualunque livello, a trovare una soluzione.
È opportuno quindi, in questa fase emergenziale, aldilà delle responsabilità e delle omissioni (che pure andranno individuate), risanare l'emergenza che da qui a pochi giorni, diventerà drammatica. Inoltre, occorre sedersi ad un tavolo con Regione, sindaco Metropolitano e sindaci interessati e, con senso di responsabilità, trovare una soluzione anche transitoria per evitare che l'attuale emergenza possa tramutarsi in bomba ambientale e sanitaria. E' evidente che bisognerà individuare un percorso per risolvere il problema in via definitiva pensando a soluzioni tecnologicamente avanzate ma che comunque, non possono essere le discariche che, oltre a causare un ingente impegno finanziario a carico degli Enti pubblici quasi sempre a favore dei privati, favoriscono gli interessi della 'ndrangheta spesso controllore della gestione di questo sistema". Lo afferma Nicola Paris, consigliere comunale di Reggio Calabria.