Reggio Calabria
 

Reggio, A.GE.DI.: “Raggiunto obiettivo su Isee ‘ristretto’”

"Per diversi anni il Settore Welfare del Comune di Reggio Calabria, nonostante le insistenze da parte dell' A.GE.DI.onlus (Associazione Genitori di Bambini e Adulti Disabili), ad adeguarsi alla normativa vigente in materia di ISEE, ha continuato ad emanare bandi nei quali veniva richiesta, per l'erogazione dei servizi socio-sanitari alle persone disabili adulte, esclusivamente la Certificazione ISEE familiare e non il cosiddetto ISEE "ristretto" , previsto dalla normativa (D.P.C.M. 159/2013 e Circ. INPS n° 171/2014). Considerata la totale indisponibilità del Settore, rispetto alle nostre istanze, questa Associazione ha deciso di rivolgersi direttamente al Sindaco Giuseppe Falcomatà. Dopo un paio di incontri, durante i quali abbiamo sottoposto alla Sua attenzione altre criticità riscontrate, il primo cittadino si è fatto immediatamente carico del problema, invitando l'Assessorato competente, ad adeguarsi alla normativa".

"Grazie all'intervento del Sindaco è stata emanata una disposizione interna, nella quale il Dirigente, per l'erogazione dei servizi, invita il personale preposto ad accettare l'ISEE ristretto, ove ne ricorrano le condizioni. Durante gli incontri, abbiamo segnalato anche le problematiche relative al Servizio di Traporto per le persone disabili frequentanti i Centri di Riabilitazione e le Scuole del Comune, servizio sospeso dal 2013. Abbiamo ribadito al Sindaco il bisogno da parte delle famiglie di avere un servizio organizzato, così come prevede l'art.26 della legge 104/1992 e non l'attuale assegno di servizio, impropriamente definito "voucher". Anche i bandi relativi a questo servizio, non hanno rispettato la normativa in materia di ISEE. Vista la citata disposizione del dirigente del settore Welfare, verrà rimodulata anche la graduatoria relativa al rimborso per il 2018, che le famiglie ancora attendono? Siamo anche in attesa che il TAR di Reggio Calabria fissi l'udienza per accogliere o meno la nostra richiesta di sospensione del Bando del servizio di Trasporto pubblicato ad ottobre del 2018, rispetto a questa e ad altre irregolarità riscontrate nel bando stesso. Siamo ancora in attesa di risposte ufficiali, anche queste sollecitate dal Sindaco ai suoi collaboratori, per quanto riguarda le altre richieste". E' quanto si legge in una nota di Maria Mirella Gangeri, presidente A.GE.DI. onlus.