Reggio Calabria
 

Gerace (RC), Consiglio comunale: ok a delibera per riacquisire proprietà di immobile di via Largo Piana

Nella seduta di ieri pomeriggio, 16 ottobre 2019,il Consiglio Comunale della Città di Gerace ha approvato all'unanimità dei presenti una Delibera con la quale si chiede la riacquisizione al Comune di Gerace della proprietà dell'immobile di Via Largo Piana destinato ad ospitare una struttura ospedaliera che, a distanza di 23 anni dall'avvenuta consegna dell'immobile stesso all'Azienda Sanitaria non è stata mai attivata e resa funzionante. Con la medesima delibera si delega il Sindaco e la Giunta Comunale di adire le vie legali per la riacquisizione dell'immobile qualora saranno decorsi inutilmente trenta giorni dall'avvenuta notifica della Delibera del Consiglio Comunale. Delibera che sarà inoltrata al Ministero della Salute, alla Commissione Salute, all'Asp 5 di Reggio Calabria, alla Presidenza della Giunta Regionale della Calabria, al Commissario per il rientro dal deficit sanitario in Calabria e alla Corte di Conti.

In apertura di discussione il Sindaco della Città di Gerace Giuseppe Pezzimenti ha illustrato il contenuto della delibera ricostruendo la vicenda storico-burocratica che riguarda l'immobile di Via Largo Piana dove insiste una struttura destinata a divenire un Presidio Ospedaliero con funzioni di luogo di cura di lungodegenza e riabilitazione ed avente una capienza di 120 posti letto. Una struttura che con laDelibera di Consiglio Comunalen. 27 del 25/7/1996 il Comune di Gerace trasferiva all'allora A.S.L. n. 9 di Locri in base alle disposizioni contenute nell'art. 5 del Decreto legislativo n. 502/92, considerando la struttura completata in ogni sua parte e pronta, quindi, ad essere attivata come Presidio Ospedaliero Geriatrico con reparti di Lungodegenza e Riabilitazione.

«Sono trascorsi 23 anni da quella delibera di Consiglio Comunale – ha sottolineato il Sindaco Giuseppe Pezzimenti – ed ancora oggi l'immobile di Via Largo Piana rimane chiuso. Negli anni tutte le Amministrazioni comunali di Gerace hanno provato a far aprire la struttura, che rimane una cattedrale nel deserto mentre il nostro territorio da un lato subisce un lento impoverimento dell'offerta sanitaria dall'altro si spopola. E' triste ricordare tutti quei politici che nel corso degli anni sono venuti a Gerace per chiedere i nostri consensi e in quelle occasioni promettere che a giorni si sarebbe aperto l'ospedale. Politici di ogni schieramento, da sinistra a destra, passando per il centro. Si passava ogni volta dalla speranza alla delusione».

Il Primo Cittadino ha proseguito: «Penso che questa situazione stia a cuore di tutti noi amministratori e di tutti i cittadini di Gerace. Dobbiamo rimanere uniti e lottare per ottenere delle risposte certe. Sono stati spesi milioni di euro da parte della Città di Gerace in quella struttura che doveva essere un investimento per il futuro dei nostri giovani. A questo punto, visto che non è stato utilizzato, chiediamo che ci venga restituito. Questa sera rispetto alla delibera del 2016 si darà mandato al Sindaco e alla Giunta di poter agire anche per vie legali».

«Quello della struttura di Via Largo Piana è un argomento che periodicamente si è affrontato in Consiglio Comunale, è una vicenda per la quale dobbiamo trovare una soluzione – ha sottolineato il Vice Sindaco Salvatore Galluzzo che ha aggiunto – in questo particolare momento storico sono ottimista perché mi auguro che sia la Commissione Straordinaria dell'Azienda sanitaria reggina sia il commissario generale Cotticelli non siano pervasi dalla politica e, di conseguenza, possano valutare la restituzione dell'immobile al Comune di Gerace, con una soluzione rapida».

Dai banchi della Minoranza il consigliere comunale Giuseppe Macrì ha accolto l'invio del Sindaco di votare favorevolmente per l'approvazione della Delibera Consiliare: «La Regione nel corso degli anni – ha sottolineato il consigliere – si è disinteressata completamente alla struttura, l'immobile è incustodito e in pratica non rimane niente. Credo che questa di oggi sia un'azione di giustizia per questo il mio voto è favorevole».

Della medesima opinione anche il Consigliere Rudy Lizzi: «Apprezzo la scelta di discutere in Consiglio Comunale della vicenda – ha detto – perché è importante un dialogo su un tema che sta a cuore a tutta la nostra comunità. Ritengo rilevante l'intenzione di riacquistare l'immobile per poi creare un indotto per evitare lo spopolamento di Gerace. Anche per questo sono d'accordo sulla delibera e voto favorevole».

«Ringrazio tutti gli intervenuti e i presenti – ha concluso il Sindaco Giuseppe Pezzimenti – per il loro contributo e per il loro voto favorevole. Questa delibera si approva per il futuro di Gerace e dei Geracesi».

La seduta si è conclusa subito dopo l'approvazione della Delibera all'unanimità dei presenti.