Reggio Calabria
 

Locri (RC), il messaggio del Sindaco Calabrese per l'inizio dell'anno scolastico

"Carissimi ragazze e ragazzi, lunedì vi apprestate ad iniziare il primo giorno di scuola dopo una lunga pausa, che speriamo sia stata per tutti voi rinfrancante.
L'inizio di un nuovo anno scolastico è sempre un momento denso di significato, di aspettative, di curiosità e di emozioni per tutti coloro che vivono quotidianamente la scuola". Inizia così la lettera aperta che il Sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, ha inviato ai ragazzi della città per l'inizio dell'anno scolastico. +

"Desideriamo, perciò, rivolgere a tutte le componenti della comunità scolastica, di ogni ordine e grado, i più sinceri auguri di buon lavoro per un anno che sarà sicuramente impegnativo e ricco di sfide, ma che, è questo il nostro auspicio, sapremo affrontare con volontà di far bene e con passione, senza trascurare l'importanza delle relazioni umane.
Un augurio particolare va ai più piccoli che oggi, per la prima volta, fanno il loro ingresso a scuola. Che essi possano essere sempre allegramente fiduciosi nel futuro come in questo giorno.
La scuola, a ben pensarci, è sempre vicina a noi, ci accompagna durante il cammino della nostra crescita, scandisce i tempi della nostra vita; è a scuola che spesso incontriamo la persone più care della nostra vita, è a scuola che impariamo a comportarci con gli altri e a stringere relazioni affettive, è a scuola che riconosciamo i nostri errori e impariamo a non ripeterne altri, è a scuola insomma che diventiamo grandi.
L'augurio che rivolgiamo a voi per questo nuovo inizio è che la scuola possa non essere solo il luogo dove acquisire competenze e potenziare abilità, ma sia soprattutto il luogo che vi aiuti a diventare individui liberi e autonomi, capaci di autodeterminarvi attraverso la conoscenza di sé, degli altri e della società. Nel processo di formazione delle vostre coscienze di individui liberi e auto-pensanti determinante sia l'apporto della comunità scolastica, intesa come insieme di alunni e insegnanti, che deve agire sempre in termini di dialogo condiviso e confronto aperto e rispettoso di tutti.
La scuola è il luogo dove trascorrerete la maggior parte del tempo ed è per questo che vi auguriamo che sia un luogo dove sentirvi protetti, tutelati, sicuri di poter esprimere le vostre opinioni senza mai essere irrispettosi verso gli altri, alunni o insegnanti che siano, un luogo in definitiva dove essere ascoltati; è importante non aver paura, affidarsi agli insegnanti che sapranno guidarvi con professionalità e dedizione e soprattutto avere fiducia in voi stessi e nelle vostre capacità.
Auguriamo a tutti voi che la scuola possa rappresentare sempre un luogo di crescita dove esprimere le vostre potenzialità e i vostri talenti".