Reggio Calabria
 

Bilancio comunale Reggio Calabria, Occhipinti (Udc): “Amministrazione faccia chiarezza”

«Si avvicina la scadenza per l'approvazione del bilancio comunale e ancora i cittadini di Reggio non hanno capito cosa succederà a palazzo San Giorgio ».
Lo sostiene il componente del direttivo provinciale dell'Udc Riccardo Occhipinti che chiede all'Amministrazione Falcomatà di operare con il massimo della trasparenza sulla delicata questione.

«Al momento sappiamo che i piani di rientro dal debito saranno spalmati su 20 anni invece che su 10 – dice ancora Occhipinti – e la concessione arrivata dal governo nazionale guidato da Giuseppe Conte è stata salutata con grande soddisfazione dal sindaco e dalla sua giunta. Soltanto che, prima dell'intervento della Corte dei Conti, gli anni di rateizzazione erano 30 e le casse comunali erano già in rosso. Con dieci anni in meno come si farà fronte alla gestione ordinaria?».
«Prima di ogni altra cosa – dice ancora Occhipinti – serve chiarezza da parte del primo cittadino e dell'assessore al Bilancio in maniera che i cittadini sappiano, ma che anche il Consiglio comunale abbia gli strumenti per poter decidere con piena consapevolezza. Tra i dubbi che ancora sono da fugare, ad esempio, c'è quello relativo al debito idropotabile con la Regione Calabria che potrebbe superare i 50 milioni di euro. Il che – prosegue ancora il delegato Udc Occhipinti – rappresenterebbe un'ulteriore difficoltà per le casse comunali. Al termine della consiliatura, insomma, siamo ancora al punto di partenza: non si conosce bene la situazione contabile di palazzo San Giorgio che rimane sempre sull'orlo del dissesto. Un'operazione verità sarebbe auspicabile anche in vista della prossima campagna elettorale, considerando che il risanamento dei conti pubblici dovrebbe essere ai primi posti dell'agenda politica della prossima amministrazione».