Reggio Calabria
 

Porto Gioia Tauro, Ugl: “Stralciare procedura di licenziamento dei lavoratori”

"Il 19 febbraio 2019 alle ore 12:30, presso la Sala Generale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti in Roma, alla presenza del Ministro Danilo Toninelli, dell'Ammiraglio Agostinelli per l'Autorità Portuale di Gioia Tauro, del Prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari, del consulente del Ministero Gino Scaccia, sono state audite le sigle sindacali maggiormente rappresentative. La delegazione UGL costituita dal Segretario Generale Mari e Porti, Pasquale Mennella, dal Segretario Generale Calabria Ornella Cuzzupi, dal Segretario Regionale Mare e Porti Calabria, Francesco Cozzucoli, dal dirigente territoriale Massimiliano Meliadò ha presenziato all'importante incontro Ministeriale. Il segretario Pasquale Mennella, concordando con la delegazione calabrese trattante, ha espresso le preoccupazioni per i paventati esuberi ventilati dall'azienda, che hanno originato la necessità dell' odierno incontro, e ha recepito, con fiducia, le rassicurazioni del Ministro Toninelli, il quale si è impegnato a tracciare un percorso di garanzia occupazionale e di produttività dello scalo di Gioia Tauro, da concretizzarsi in un arco temporale di un paio di mesi, ipotizzando anche un eventuale rivisitazione della governance terminalistica. A fronte di tale impegno, assunto anche dal Prefetto di Reggio Calabria, la delegazione UGL, accogliendo la disponibilità delle Alte Istituzioni ha ribadito la propria richiesta affinché venga stralciata la paventata procedura di licenziamento". E' quanto si legge in una nota del sindaco Ugl che ieri ha preso parte al tavolo ministeriale sul porto di Gioia Tauro.