Fronte del Palco
 

Giovani migranti in scena a Mendicino con uno spettacolo ispirato a “La Pace di Aristofane”

14 ragazzi, provenienti da Pakistan, Ghana, Senegal, Gambia e Mali, protagonisti della performance teatrale " La Pace" in programma domani, 12 novembre alle ore 18 al teatro comunale di Mendicino. Si tratta di Minori non accompagnati, coinvolti nel progetto Arca (L'arte di Vivere in Cantiere) promosso dall'Associazione PartecipaAzione Onlus di cui è presidente e coordinatrice Vittoria Paradiso. " L'idea – spiega- è nata dall' analisi delle problematiche dei migranti in quanto la Calabria è la seconda regione italiana per numero di MSNA accolti (pari all' 8% dei censiti sul territorio nazionale), di cui oltre il 90% è nella fascia d'età compresa tra i 14 e i 18 anni" "Obiettivo è dare risposta alle loro esigenze "sociali" con una metodologia alternativa"
Il progetto di cui è beneficiario il comune di Mendicino, finanziato con risorse del fondo FAMI del Ministero dell'Interno e della Unione Europea, è realizzato in partnership con PartecipaAzione Onlus e Porta Cenere. I ragazzi coinvolti nelle attività hanno un'età compresa tra i 15 e i 18 anni ospiti degli SIPROMI (ex Sprar) di : Mendicino- Celico- Casali del Manco, Rogliano
"Le nostre azioni progettuali in favore dei minori- precisa Davila Scarpelli vice presidente della PartecipaAzione Onlus e legale dell'equipe multidisciplinare. -prevedono percorsi creativi espressivi, attività ludico-conoscitive, di sensibilizzazione e di comunicazione, utilizzando forme di espressione artistica e linguaggi creativi, non verbali e corporei, che abbattono le difficoltà legate alla lingua facilitando le capacità di comunicazione"
"Trentasei le figure professionali coinvolte- sottolinea Gianpaolo Rosa tesoriere di PartecipaAzione Onlus "con una ricaduta positiva in termini di occasioni, seppure temporanee di lavoro".

"Mendicino è città dell' Accoglienza"- evidenzia il sindaco Antonio Palermo- " lavoriamo da sempre – ha aggiunto per l'integrazione. Questo progetto è fiore all'occhiello di un percorso scelto dall'amministrazione comunale per la difesa di valori universali"
Lo spettacolo ispirato a "La Pace" di Aristofane rappresenta l'esito del laboratorio "Il Teatro non ha colori" del progetto " L'Arte di conoscersi in Cantiere" La regia della performance teatrale è di Mario Massaro, drammaturgia Elisa Ianni Palarchio.
In scena : Abdoulaye Diallo, Guino Balde, Omar Al Faraouque Sako, Tabassam Hussain, Usmann Ali, Tayyab Abbas, Jbar khalid, Maka Keita, Bassem Garsallah, Abdou Togolla, Fousseni Sylla, Sada Traore e con Siaka Makassuba. Con la partecipazione di Antonio Arena.
Durante la serata sarà possibile visitare la mostra allestita nel foyer del teatro. Si tratta dei lavori realizzati dai ragazzi e raccolti in una esposizione curata da Clara Gallo.