Cosenza
 

Sopralluogo del presidente della provincia di Cosenza e del sindaco di Trebisacce sul viadotto Saraceno

Il Sindaco di Trebisacce, Franco Mundo, il delegato al Commercio, Domenico Pinelli e la delegata del Comune di Villapiana, Rita Portulano, hanno incontrato, nel corso di un sopralluogo effettuato sul Viadotto Saraceno, il presidente della Provincia di Cosenza, Francesco Iacucci, accompagnato dal responsabile per la Viabilità dell'ente, Ing. Le Piane, dal direttore dei lavori inerenti al Viadotto, Ing. Giuseppe Filardi e dal progettista, Ing. Basile.

Nel corso del sopralluogo, a cui ha partecipato anche il delegato dell'Assopec Trebisacce (Associazione Commercianti di Trebisacce) Serafino Zangaro, si è proceduto ad una ricognizione sullo stato dei lavori e sull'avanzamento degli stessi.

Il direttore dei lavori, in accordo con il progettista Ing. Basile, e con lo stesso Ing. Le Piane, hanno comunicato che entro due settimane circa si procederà alla riapertura della strada ripristinando il senso unico alternato. In contemporanea si procederà alla ristrutturazione delle facciate e degli archi. Alla conclusione dei lavori avrà luogo una nuova prova da carico, che se avrà esito positivo, consentirà l'apertura della circolazione del traffico in entrambe le direzioni, con esclusione dei mezzi pesanti.

Nel cronoprogramma dei lavori che interessano il viadotto è previsto un progetto per il rifacimento del manto stradale con scarifica del bitume esistente per alleggerire ancora di più la struttura, operazione mai effettuata prima, e il ripristino delle arcate.

Il sindaco Mundo e il consigliere Pinelli hanno espresso soddisfazione per l'andamento dei lavori e per la prossima riapertura.

"Tenendo conto delle gravissime condizioni in cui versava il Viadotto Saraceno – ha dichiarato il sindaco di Trebisacce - e sui cui bisogna continuare ad intervenire, siamo soddisfatti dello stato dell'avanzamento dei lavori. I danni, dovuti ad anni di incuria e mancata manutenzione, sono visibili ad occhio nudo, soprattutto nelle arcate lato mare. Continueremo a vigilare tanto sui lavori quanto sui tempi che ad essi saranno legati, mettendo sempre al primo posto la sicurezza dei cittadini e dei viaggiatori, pur comprendendo la necessità di aprire al più presto la strada per consentire agli automobilisti di raggiungere Trebisacce da Sud, considerato che la chiusura del viadotto, soprattutto per le attività commerciali è stata pregiudizievole. Nell'imminenza delle festività natalizie non possiamo consentire e accettare un ulteriore danno economico e d'immagine".