Cosenza
 

Sicurezza e risparmio energetico per le scuole di Corigliano Rossano

Sicurezza e risparmio energetico. È finalizzata a questi obiettivi la manifestazione di interesse per l'individuazione di un operatore economico qualificato per la progettazione, messa a norma, efficientamento energetico, ristrutturazione, conduzione e manutenzione con inclusa la funzione del terzo responsabile per le centrali termiche di 9 edifici scolastici. Per partecipare c'è tempo fino a Lunedì 30.

È quanto fa sapere l'assessore all'assetto urbano Tatiana Novello ribadendo che tra gli obiettivi prioritari dell'Esecutivo Stasi vi è quello di migliorare l'efficienza energetica degli impianti degli edifici cittadini e che le spese saranno coperte attraverso i minori costi sostenuti per il consumo. L'assessore coglie, infine, l'occasione per far sapere che saranno consegnati dei kit di sicurezza in tutte le scuole cittadine (previsti in appalto).

Tecnologie obsolete non adeguate alle vigenti norme di prevenzione incendi. Bassi rendimenti stagionali. Insufficienti ad assicurare la giusta temperatura nella stazione fredda. Sono, queste, le principali criticità degli impianti termici realizzati ormai oltre 30 anni ed individuate in 5 istituti dell'area urbana di Corigliano (Asilo Nido Maradei, Scuola Media V. Tieri, Scuola Media Toscano, Scuola Leonetti, Scuola Elementare C.da Frassa) e 4 dell'area urbana di Rossano (Scuola Media Carlo Levi, Scuola Media Roncalli, Scuola Materna - Elementare - Media Pio X Piragineti, Scuola Primaria San Domenico).

La manifestazione di interesse dovrà essere presentata entro le ore 12 di Lunedì 30 Settembre esclusivamente via mezzo PEC all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . – Procedure di gara, criteri di aggiudicazione, modalità di partecipazione sono indicate nell'avviso pubblico disponibile sull'albo pretorio del sito istituzionale https://www.comune.corigliano-rossano.cs.it.

Il progetto curato dall'energy manager dell'ente EGE – Francesco Campana, sarà realizzato con un partenariato pubblico privato mediante un cofinanziamento pubblico e un contratto di Energy Performance Contracting (EPC o contratto di rendimento energetico) anche mediante l'utilizzo dei contributi per l'efficientamento energetico contemplati dal Decreto Interministeriale Conto termico 2.0.

L'EPC consente alla pubblica amministrazione di effettuare indirettamente quegli investimenti in efficienza che sovente non risultano sostenibili per vincoli economici o per mancanza di risorse finanziarie. L'incentivo al risparmio energetico del fornitore produce, quindi, vantaggi per le amministrazioni come la riduzione della spesa corrente, il rinnovamento e l'evoluzione tecnologica di impianti ed edifici, uniti alla garanzia di un costante adeguamento normativo.