Cosenza
 

Precari licenziati sul tetto dell’ospedale di Cosenza, Pastore e Spadafora: “Urgono superamento turnover e riforma Decreto Calabria”

"Come promesso stiamo seguendo con grande attenzione la vertenza dei precari Oss dell'ospedale civile dell'Annunziata di Cosenza che per rivendicare il loro sacrosanto diritto al lavoro oggi hanno dovuto compiere un gesto eclatante, come salire sul tetto della direzione generale dell'azienda ospedaliera. Abbiamo interessato della questione anche l'onorevole Jole Santelli che ringraziamo per la sua costante attenzione a questa vicenda, che ha immediatamente presentato una interrogazione al Ministro della Salute, Roberto Speranza. Pensiamo che l'unica strada per uno sblocco della vertenza sia quella istituzionale attraverso il superamento del blocco del turn over nella sanità e una riforma del Decreto Calabria che riesca a dare finalmente risposte ai calabresi. Non c'è bisogno di iniziative populistiche come quelle annunciate in questi giorni dal presidente Oliverio che dopo anni di letargo vuole approvare una legge regionale che sa benissimo essere anticostituzionale e perciò inefficace. Il problema del personale sanitario in Calabria è troppo grave per essere affrontato con boutade dal sapore elettorale. Per quanto ci riguarda noi saremo in prima fila nelle battaglie che questi lavoratori vorranno portare avanti. Per la dignità dei lavoratori, per la dignità dei malati, per una sanità che funzioni: assunzioni subito". E' quanto si legge in una nota di Francesca Loredana Pastore, assessore alle Attività Produttive del Comune di Cosenza, e di Gisberto Spadafora, consigliere comunale di Cosenza.