Scutellà (M5S) incontra il capo della polizia e chiede maggiori risorse per la provincia di Cosenza e per Corigliano-Rossano

Potenziamento dei presidi delle Forze dell'ordine in Provincia di Cosenza e nella nuova città di Corigliano-Rossano, la deputata Elisa Scutellà ha incontrato i vertici nazionali della Polizia di Stato. A breve trenta nuovi agenti saranno assegnati alla Questura cosentina, una dotazione di uomini di gran lunga superiore rispetto a quelle attribuite ad altre importanti realtà del meridione.

La portavoce del Movimento 5 stelle in seno alla Camera dei Deputati, nonché presidente dell'Intergruppo parlamentare per la Geografia giudiziaria e componente della Commissione Parlamentare giustizia, nei giorni scorsi ha incontrato a Roma il capo della Polizia di Stato, Dott. Franco Gabrielli, e la Dott.ssa Tiziana Terribile, direttore del Servizio Sovrintendenti, Assistenti ed Agenti della Direzione Centrale per le Risorse Umane, per fare il punto sulle assegnazioni previste dal Piano di potenziamento 2019-2020 per la Polizia di Stato.

«Nel corso dell'incontro – annuncia la deputata, Elisa Scutellà - mi è stato manifestato che, per la provincia di Cosenza, sono trenta le unità che andranno a rafforzare il personale di polizia. Un numero che di primo acchito potrebbe sembrare esiguo ma non se rapportato ad altre realtà come Lecce o Messina per le quali sono previsti 25 nuovi agenti».

Al centro del colloquio anche le prospettive per la nuova terza Città della Calabria - «Ho avuto modo – fa sapere Scutellà - di far presente che Corigliano Rossano dopo la fusione è attualmente il Comune più esteso della Calabria e il terzo per popolazione oltre a portare alla loro attenzione che a Castrovillari l'età media degli agenti in servizio sia ad oggi molto alta. Detto ciò, i miei sforzi per garantire una copertura sempre maggiore di forze di polizia sul nostro territorio non si fermano qui, in quanto è mio primario obiettivo continuare a lavorare per assicurarne il progressivo incremento. Devo difatti ringraziare il dott. Gabrielli e la dott.ssa Terribile per la disponibilità e la fattiva collaborazione mostratemi anche alla luce della previsione di ulteriori colloqui che seguiranno a breve, per far in modo che il personale di polizia, oggetto del Piano, venga distribuito al meglio rispondendo alle esigenze delle aree che ne necessitano maggiormente e che il personale di polizia della provincia di Cosenza – conclude - possa essere potenziato aumentando costantemente».

Creato Lunedì, 17 Giugno 2019 13:08