Catanzaro
 

Catanzaro, il consigliere comunale Sestito condivide totalmente il pensiero di monsignore Battaglia

"Il profondo pensiero di don Mimmo Battaglia sulle esigenze primarie della città di Catanzaro credo non lascino indifferenti tutte quelle persone che credono nel sociale e nella socialità come vero volano di sviluppo culturale." – Lo afferma Raffaella Sestito, consigliere comunale di Catanzaro, a seguito di quanto recentemente dichiarato da Monsignore Mimmo Battaglia con il suo contributo all'iniziativa "Le idee dei catanzaresi di successo" promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro. – "Da neofita della politica ritengo che la politica sia una scienza perfetta – dice Raffaella Sestito - se "usata" dagli addetti ai lavori con amore per la propria terra e con quel senso del servire la comunità. Purtroppo, oggi la politica ha assunto un significato completamente inverso da quello che è il suo senso originario perché nel corso del tempo è stata "stuprata" da politicanti di mestiere facendo perdere quel contatto che, invece, è doveroso avere con il territorio. L'amico don Mimmo Battaglia coglie nel pieno una problematica emergenziale della nostra "bella" città, ossia quel senso di responsabilità che la politica dovrebbe avere per i cittadini che non vengono visti come patrimonio comunitario ma bensì come semplici numeri da "usare" come sacche di voti nelle campagne elettorali. Ritengo che il grido di allarme di don Mimmo "Catanzaro ha bisogno di sogni e speranze" deve indurre tutti i rappresentanti istituzionali, in primis a me che rappresento il più piccolo segmento di questa catena dello Stato, a scuotere profondamente le coscienze e ad aprire un tavolo permanente di discussione, senza pregiudizi di alcuna natura, per cercare di ridisegnare la nostra amata città in ogni sua angolazione. Oggi più di ieri dobbiamo avere il coraggio di spezzare lacci e lacciuoli da personaggi poco chiari e chiamare a raccolta le tante forze sane ed efficienti della città che hanno nei loro cassetti tanti sogni ed altrettanto speranze perché la nostra Catanzaro possa tornare a volare alto. Uno slogan ideato qualche decennio addietro diceva testualmente "Cambiamo città... restiamo a Catanzaro", ritengo – conclude il consigliere comunale Raffaella Sestito - che più che uno slogan sia un progetto sul quale siamo obbligati ad intervenire seriamente per il senso di responsabilità che dobbiamo avere nei confronti dei tanti "figli di Catanzaro" che meritano di vivere nella loro città costruendo il loro futuro".