Calcio
 

Reggina ai limiti della perfezione: festival del gol contro la Cavese

regcav19di Paolo Ficara - È qui la festa. Al debutto in campionato davanti ai propri tifosi, per il secondo turno della Serie C, la Reggina sfodera una goleada. Contro la Cavese il risultato finale è 5-1, frutto degli acuti delle punte Corazza e Reginaldo più un autogol nel primo tempo, e dei sigilli di Sounas e del subentrato Bellomo nella ripresa. Per la bandiera il rigore segnato da Di Roberto, poco prima dell'intervallo. Un successo che ha esaltato gli 8.100 paganti accorsi al "Granillo".

LE SCELTE – Toscano va ancora di 5-3-2, stavolta c'è Bresciani a sinistra anziché Rubin. In mezzo al campo fiducia a Salandria, che si piazza davanti alla difesa al posto dell'infortunato De Francesco. In attacco Corazza fa compagnia a Reginaldo, si accomoda in panchina Bellomo. Moriero toglie una mezzapunta per inserire un centrocampista in più, ma il suo 4-3-3 non riuscirà ad incidere.

DA UNA PALLA INATTIVA – Con Matera abile a murare Reginaldo, prima che lo stesso batta a colpo sicuro dopo aver eluso l'intervento di Marzorati, la Reggina deve escogitare un'idea su palla inattiva per sbloccare la contesa. Salandria apre verso Rossi, la cui sponda viene raccolta in area dal solissimo Corazza per l'1-0 al 20'. Un tentativo di Sounas dal limite si infrange contro i difensori, ma sulla seconda palla arriva con ferocia Bianchi: sinistro, palo, e pallone che rimbalza sulla schiena di Bisogno per infilarsi in rete. È 2-0 al 39'.

PER CHI NON SI ACCONTENTA – Il punto del 2-0 sembra un toccasana, per una Reggina partita contratta nei primissimi minuti, al cospetto comunque di una Cavese incapace di impegnare Guarna. Gli uomini di Toscano però non sono domi, e Reginaldo va a pressare tutti impedendo alla Cavese di riversarsi in avanti dopo il 2-0. Il pallone recuperato dal brasiliano gli viene restituito in profondità da Corazza, la sassata dell'ex Parma fa malissimo a Bisogno: è 3-0 al 40'. A quel punto l'isolato centravanti El Ouazni non ci sta: si allarga a sinistra, va a puntare Loiacono ed ottiene un rigore. È il 42' quando Di Roberto dal dischetto spiazza Guarna e tiene vivo il match.

PUNIZIONE SEVERA – Moriero non cambia modulo ma mette tre pedine fresche all'intervallo. Il più pericoloso dei subentrati è Addessi, che inizia a puntare a turno Bresciani e Rossi, sfoderando dei tiri-cross abbastanza insidiosi. Serve il colpo del ko definitivo, che arriva pochi minuti dopo il doppio ingresso di Bellomo e Rubin in luogo dell'esausto Corazza e di Bresciani (toccato duro): al 72' Reginaldo chiude di tacco un triangolo con Sounas, pallone spedito deliziosamente nell'angolino basso dal greco. Quando la Reggina sembra essere ormai paga, all'86' arriva il quinto gol che forse punisce eccessivamente la Cavese, i cui giocatori infatti reagiscono in malo modo. Un'azione insistita e sottolineata dagli olè del pubblico, termina con un bel filtrante di Reginaldo verso Bellomo: conclusione ravvicinata di prima intenzione per il 5-1 finale.

TUTTI PER IL PRESIDENTE – Così come non bisognava deprimersi per il mezzo passo falso di Francavilla, stasera non bisogna eccedere con l'entusiasmo attorno ad una squadra comunque costruita, ribadiamo, per la promozione diretta. Toccante l'ovazione riservata al massimo dirigente Luca Gallo da tutto lo stadio, dopo il 4-1. German Denis si è dovuto accomodare in tribuna, causa mancato arrivo del transfert: difficile individuare chi possa lasciargli il posto, eventualmente, per Reggina-Bisceglie di domenica prossima.

REGGINA-CAVESE 5-1

Marcatori: 20' Corazza (R), 39' aut. Bisogno (R), 40' Reginaldo (R), 43' rig. Di Roberto (C), 72' Sounas (R), 87' Bellomo (R).

Reggina (3-5-2): Guarna; Loiacono, Bertoncini, Rossi (74' Marchi); Garufo (74' Rolando), Bianchi, Salandria, Sounas (80' Paolucci), Bresciani (64' Rubin); Corazza (64' Bellomo), Reginaldo. A disposizione: Farroni, Lofaro, Gasparetto, Nemia, Bezzon. Allenatore: Toscano.

Cavese (4-3-3): Bisogno; Spaltro (46' D'Ignazio), Matino, Marzorati, Nunziante; Lulli, Castagna (65' Stranges), Matera (46' Favasuli); Di Roberto (46' Addessi) , El Ouazni (65' De Rosa), Russotto, Di Roberto. A disposizione: Kucich, Polito, Marzupio, Rocchi, Galfano, Guadagno, Goh. Allenatore: Moriero.

Arbitro: Paride Tremolada di Monza (Carmelo De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto e Mattia Politi di Lecce).

Note - Spettatori 8100, di cui 143 ospiti. Ammoniti: Nunziante (C), Reginaldo (R), Rubin (R). Calci d'angolo: 2-2. Recupero: 1'pt; 3'st.