Coronavirus, aumenta il materiale distribuito in Calabria: più mascherine e ventilatori polmonari, mancano i tamponi

mappa distribuzione 6 aprileE' in aumento il materiale distribuito in Calabria per l'emergenza Coronavirus rispetto all'ultimo aggiornamento della scorsa settimana (leggi qui). In particolare, secondo quanto emerge dal sistema "Analisi Distribuzione Aiuti" (ADA), cresce la distribuzione di mascherine (monovelo, chirurgiche e FFP2), mentre non si registrano incrementi sul numero di tamponi inviati.

Nel dettaglio, al 5 aprile, alla Calabria sono stati destinati 1.231.092 (+705.428 rispetto al periodo 1-30 marzo) prodotti, di cui 1417 "non consumabili".

Nel dettaglio, dal 1 marzo ad oggi, sono state consegnate:
845.470 (+388.760) mascherine
di cui
FFP2: 156.000 (+88.200)
FFP3: 5.025 FFP3 (+0)
mascherine chirurgiche: 360.945 (+184.000)
maschere total face: 1.414 (+287)
mascherine monovelo: 323.000 (+115.200)

E ancora:177.100 guanti (+132.100), 800 tute di protezione (+50), 1.400 occhiali (+0), 46.000 cuffie copricapo (+44.000), 2.530 kit di accesso vascolare, 300 camici impermeabili a maniche lunghe, 200 nuovi camici impermeabili DPI terza categoria e 100 camici chirurgici.

Sono 40  ventilatori polmonari (+23), di cui 11 ad alta complessità per terapia intensiva, 20 per terapia sub-intensiva e 9 CPAP (a pressione positiva continua).

Nuovo materiale: 137.000 calzari o sovrascarpe, 22 termometri laser, 617 tubi endotracheali, 22 ecotomografi portatili, 40 monitori multiparametrici, 47 monitor multiparametrici da trasporto con possibilità di defibrillazione

Restano 18.000 i tamponi, già distribuiti lo scorso 18 marzo.