Klaus Davi: "Morra ha mitizzato il potere della 'Ndrangheta"

«Con le sue dichiarazioni, il presidente della Commissione parlamentare antimafia Nicola Morra ha semplicemente mitizzato il potere linguistico e 'religioso' della 'Ndrangheta. Ha conferito a un'organizzazione di criminali un potere linguistico e simbolico che non ha nella maniera più totale, raggiungendo così un obiettivo plurimo: ha offeso i Sanluchesi, i Calabresi e tutti coloro che attribuiscono al rosario un messaggio di pace e di carità umana. Un vero capolavoro. Per nostra fortuna la 'Ndrangheta e la Calabria descritte da Morra sono solo appannaggio di un passato in cui si riteneva il popolo calabrese schiavizzato, anche linguisticamente, dai mafiosi. Oggi la mafia viene invece contrastata sul piano giuridico, culturale e religioso». Lo ha dichiarato Klaus Davi, giornalista e consigliere comunale di San Luca, in merito alle dichiarazioni di Nicola Morra rivolte a Matteo Salvini durante il dibattito in Senato svoltosi nella giornata di ieri.