Lavorazione del legno, Confapi Calabria scrive al governatore per la proroga della chiusura del taglio

La Confapi Calabria, unitamente alla Filiera Unital, rappresentativa delle aziende che si occupano della lavorazione del legno, ha presentato il 13 maggio scorso, alla Regione Calabria, all'attenzione del Governatore Mario Oliverio, una richiesta affinché venga concessa una proroga di quindici giorni alla data di chiusura del taglio per la stagione silvana 2018-2019.
Considerando che le condizioni metereologiche particolarmente avverse degli ultimi mesi non hanno permesso un regolare svolgimento alle operazioni di taglio e di esbosco del materiale legnoso, si sono causati – è scritto in una nota di Confapi Calabria - non pochi disagi alla regolare esecuzione dei lavori, non consentendo un regolare adempimento delle consegne, così come pattuito con i vari clienti (impianti a biomasse, rivenditori legname, semplici consumatori di legna da ardere) e l'opportuna manutenzione del nostro patrimonio boschivo.

La Confapi Calabria è, ad oggi, ancora in fiduciosa attesa di una risposta dal Presidente Oliverio, in quanto la concessione di un'eventuale proroga, confidando nella bella stagione, consentirebbe di recuperare almeno in parte, le ore lavorative perse nei mesi scorsi, e di onorare gli impegni presi a inizio stagione da parte di tutte le aziende operanti nel settore del legno.