Altri Sport
 

Bocce: la Città di Rende saluta matematicamente la Serie A. In A2 strepitosa vittoria in rimonta per la Catanzarese

Adesso è proprio finita. Si chiude dopo una stagione l'avventura della Città di Rende nella massima serie nazionale della Raffa. A volte divertente e bella da vedere, ma spesso inesperta e ingenua, la squadra del presidente Daniele Salerno nel Girone 2 di A2 si deve arrendere a formazioni piè esperte e ciniche, ferma a due giornate del termine del campionato all'ultimo posto in classifica, sempre a quota 5. Nel dodicesimo turno capitola definitivamente in casa di Nova Inox Mosciano (Te) che, dal canto suo, si avvicina invece alla salvezza. Contro gli abruzzesi Rende porta a casa solo due set, quello di terna (ad opera di Toteda, Bianco e Veloce) e un set di coppia (con Toteda-Carbone). I biancorossi si ritroveranno in campo sabato 8 febbraio per la tredicesima e penultima giornata: al Bocciodromo comunale arriva Montegranaro, penultima della classe, per un derby fra Cenerentole del girone.

Nova Inox Mosciano vs Città di Rende 6-2 (60-31)

Rocchetti-Rosati-Santone vs Toteda-Bianco-Veloce 5-8; Rocchetti (Santone) vs Bianco 8-6; M. Di Nicola vs Carbone 8-2; M. Di Nicola vs Carbone 8-2; Rosati-Santone vs Bianco-Veloce 8-2, 8-3; Ciprietti-M. Di Nicola vs Toteda-Carbone 7-8, 8-0

All. Nova Inox Mosciano: Antonio Di Domenico

All. Città di Rende: Gianluca Cristiano

Direttore: Domenico Di Natale di Pescara

Classifica: Boville Marino 28, Fashion Cattel 26, Montesanto 23, Nova Inox Mosciano 19, Fontespina 15, Aper 13, Montegranaro 7, Città di Rende 5

Vittoria di cuore ma soprattutto di nervi per la Catanzarese che in casa si conferma squadra concreta e cinica quanto basta. Contro la Martanese la squadra di Abramo confeziona una bella vittoria al termine di un'emozionanate rimonta nel secondo tempo, passando da 1-3 a 5-3. Il team capitano da Buffa – che incespica per primo perdendo due individuali contro Sazio - balbetta nel primo tempo, portando a casa solo il set di terna grazia all'ingresso di Rotundo al posto di un non molto ispirato De Giovanni. Ma nel secondo parziale escono fuori le qualità dei giocatori più esperti che sanno lottare fino alla fine: così da una parte Rotundo e Zaffino, poi incalzato da un brillante sostituto Perricelli, e dall'altra Buffa e Valentino conquistano tutti i set di coppia. E alla Martanese, di un tenace Vitto, non resta che arrendersi. Sorrisi invece per la Catanzarese, ormai vicinissima (mancano due punti soltanto) alla matematica salvezza. E sorrisi per mister Franco Abramo, vero protagonista della vittoria, grazie alle sostituzioni azzeccate. Per l'ultima in casa la Catanzarese tornerà in campo dopo la sosta sabato 8 febbario contro Bellizzi. Il sestetto calabrese è intenzionato a festeggiare la matematica permanenza di categoria davanti al pubblico amico. Poi chissà...

CATANZARESE – MARTANESE 5-3 (65-49)

Perricelli-Zaffino-De Giovanni (sost. Rotundo) vs De Papa-Surdo-Giannuzzi 8-5, Rotundo vs De Papa 5-8; Buffa vs Sazio 4-8 e 7-8; Rotundo-Zaffino (sost. Pericelli) vs De Papa-Surdo 8-6 e 8-5, Buffa- Valentino vs Sazio-Vitto 8-2 e 8-7

All. Catanzarese: F. Abramo (Dir. C. Fabiani)

All. Martanese: A. Puce (dir. D. Bray)

Direttore di gara: S. Rotundo (arbitri: La Face – Valentino)

La classifica: Kennedy p. 29 , Cicciano 23, S. Michele e Catanzarese 18, Aquino 17, Bellizzi 16, Martanese 13 , S. Rosa 1 (Bellizzi e S.Michele una partita in meno).