Agorà
 

Reggio: una giurista legge “La peste” di Camus

Mercoledì 17 luglio 2019, alle ore 21.00, presso il Chiostro di San Giorgio al Corso della chiesa degli artisti di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, nell'ambito degli incontri sul Diritto Costituzionale, promuove la conversazione "Una giurista legge "La peste" di Camus". Relazionerà la Prof.ssa Melania Salazar, ordinario di Diritto Costituzionale dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria. La prof.ssa Melania Salazar è autrice di numerose pubblicazioni: volumi, relazioni, articoli, saggi e note a sentenza. Gli ambiti di ricerca riguardano, in particolare, la tutela dei diritti fondamentali, il diritto regionale, la giustizia costituzionale e la magistratura. Nel 2013 ha fatto parte della Commissione di Esperti delle Riforme Istituzionali. Il romanzo di Albert Camus è una metafora di tutte le forme di male che popolano il mondo e in particolare della tragedia della seconda guerra mondiale e del nazismo. Il racconto è condotto sotto forma di diario da un narratore che, almeno nella fase iniziale, sta nell'ombra e utilizza la sua esperienza diretta e un certo numero di testimonianze per render conto dei tragici fatti. Il capolavoro di Camus appartiene al ciclo della rivolta che segue il ciclo dell'assurdo, rappresentato per la narrativa dal romanzo "Lo Straniero".